Vaccini alle persone con autismo alla Fondazione Paolo VI

Si celebra domani, venerdì 2 aprile, la Giornata Mondiale della consapevolezza dell’Autismo, dichiarata dall’Onu nel 2007 per sensibilizzare la popolazione sul tema dell’autismo e per sollecitare le istituzioni di ogni Paese a migliorare i servizi e l’assistenza a favore delle persone e famiglie interessate. Per l’occasione, la Fondazione Paolo VI, da sempre in prima linea in questo delicato settore, ha deciso di celebrare la giornata con un gesto concreto e di grande importanza, visto il periodo che stiamo vivendo: la vaccinazione delle persone con autismo al di sopra dei sedici anni, in cura nella struttura. La somministrazione del vaccino avverrà nel suo centro di riabilitazione di via Pesaro a Pescara a partire dalle ore 12.00.

“Questa iniziativa – commenta l’avvocato Peppino Polidori, presidente della Fondazione Paolo VI – vuole essere il nostro contributo fattivo ad una giornata importante, specie in questo momento delicato della pandemia che vede proprio nei vaccini una possibile via d’uscita. Da sempre, la nostra famiglia accoglie e cura persone con questo grave disturbo, al punto da essere considerati un’eccellenza a livello nazionale. Siamo lieti, quindi, di poter dare a queste persone un segnale di speranza, ancora più significativo a due giorni dalla santa Pasqua. Ringrazio l’assessore regionale Nicoletta Verì, per la sensibilità dimostrato nei confronti della Fondazione anche in questa occasione”.

Per l’occasione, sarà presente il direttore generale dell’azienda Usl di Pescara, Vincenzo Ciamponi.

 

Top