Uffici Stampa

Dopo alcuni anni trascorsi direttamente in redazione, e dopo essere diventato giornalista professionista, la mia attività giornalistica attualmente consiste prevalentemente nell’organizzazione di uffici stampa per conto di enti pubblici e privati, associazioni di vario tipo, imprese profit e non profit. L’attività di ufficio stampa consiste in varie azioni che permettono al cliente di incrementare la sua visibilità sui media (quotidiani, periodici, televisioni, agenzie di stampa, radio, siti internet).

La prima di queste azioni è senza dubbio una consulenza per individuare precisamente di cosa il cliente ha realmente bisogno, e quale strada per raggiungere l’obiettivo.

Nel dettaglio, l’addetto stampa si occupa di:
– trasformare un fatto in notizia;
– individuare gli strumenti più appropriati per trasmettere tale notizia alle redazioni di stampa affinché queste, a loro volta, possano divulgarla al grande pubblico;
– curare e aggiornare costantemente una personale agenda di contatti stampa;
– scrivere ed inviare comunicati stampa;
– organizzare conferenze stampa individuando relatori e location, convocando la stampa, predisponendo la cartellina stampa da distribuire, effettuando il recall, assistendo i relatori e la stampa durante lo svolgimento, inviando materiale (cartellina stampa e foto) al termine della conferenza stampa;
– realizzare materiale fotografico e video a supporto e documentazione della notizia;
– curare la stesura di articoli richiesti al cliente da singole testate, o di pubbliredazionali a pagamento;
– realizzare rassegne stampa: raccogliendo, analizzando e consegnando articoli di stampa usciti su un determinato argomento, o in conseguenza dell’invio di comunicati stampa o dell’organizzazione di conferenze stampa;
– gestire i rapporti con i giornalisti per conto del cliente.

Per tutto questo, mi è sempre piaciuto definire il lavoro di ufficio stampa come una collaborazione esterna fornita alle redazioni: al fine di favorire la massima divulgazione di una notizia, l’addetto stampa deve adoperarsi in qualunque modo per dare tutto il supporto necessario ai colleghi che lavorano in redazione, cui compete – va sempre rimarcato – la decisione ultima sulla pubblicazione di una notizia. Se fatta professionalmente, tale collaborazione incrementa le possibilità di successo.

Top