Mostre

TITOLO / Là dove scorre latte e miele

SEDE / Tornareccio, sala esposizioni del Belvedere

PERIODO / 24 e 25 settembre 2011

FORMATO / 70×50 cm, carta opaca

STAMPA / In Stamperia Digitale, Pescara

DI CHE SI TRATTA / Il mio paese è un’esplosione di sensazioni che mi porto dietro sin da bambino, e che da diverso tempo provo a rendere perpetue con uno strumento affascinante e imperfetto: la mia macchina fotografica. Affascinante perché finalmente, dopo anni e anni di tentativi – quanta gente mi ha visto di tanto in tanto in giro a scattare, tra vicoli e chiese e salite e rioni… – ha capito quello che desidero: provare a fermare il tempo tramutando in immagine ciò che il mio occhio scruta sin dalla mia infanzia, e che ancora oggi è esperienza viva ogni volta che torno in paese. Ma rimane un marchingegno imperfetto, perché forse non saprà mai raccontare fino in fondo a chi non è di Tornareccio il suono di una campana – quei rintocchi che si inseguono ogni quarto d’ora, tra Santa Vittoria e la Madonna, riecheggiando per l’aria – o il crepitio dell’acqua che scorre, o il silenzio del centro storico, o il ronzio di mille api tra gli alveari. E nemmeno il profumo intenso del miele e quello delicato del latte, che ci caratterizzano come marchi di fabbrica, quasi fossimo la terra citata nella Bibbia. No: purtroppo suoni e profumi non appartengono alla fotografia. Un vero peccato. Questi venti scatti, in definitiva, sono solamente il racconto di alcune emozioni che da sempre il mio cuore vive, il mio occhio vede, e la macchina fotografica trasforma in immagine: me le porto dietro da sempre, e in questa occasione, le provo umilmente a condividere con tutti.

DI PIU’ / Visualizza la mostra su Flickr.